E tu ti innamoreresti di una bella ragazza senza cervello o di una bella e intelligente?

Preferisci un pezzo di legno o una donna bellissima e molto intelligente?

Non lo so se ti sarà capitato di aver avuto un debole per una persona bellissima, perderci la testa, per poi ritornare sui tuoi passi e detestarla perché non capisce niente, dimenticarla perchè non riuscivi a farci due parole in croce, e capire che nella sua testa aveva invece del cervello il nulla cosmico?

Ecco, scopri cos’ha a che fare tutto questo con le pietre da giardino…

Io credo che sia una situazione comune a molte persone, ed è la cosa più spiacevole del mondo, farsi un idea di una persona, immaginarsela oltre che bellissima, brava e intelligente tanto da farti perdere la testa, e ritrovarsi invece un pezzo di legno senza cervello.

Ebbene, quello che ho evitato di far passare ai miei visitatori nella prima Fiera in assoluto in anteprima nazionale di Rockolors è proprio questa sensazione.

I tanti appassionati che sono venuti a visitare il nostro stand, sono rimasti letteralmente sbalorditi da queste sensazionali pietre da giardino, non potevano credere ai loro occhi, ho visto migliaia di foto, di selfie e di persone che volevano a tutti i costi portarsi a casa queste fantastiche creazioni.

Abbiamo letteramente bruciato le scorte che avevamo preparato, scorte che dovevano servire solo per abbellire lo stand, sono state prese d’assalto dai visitatori, al punto che sono stato costretto a prendere ordini e spedire successivamente il materiale ordinato.

Tutto questo successo perchè?

Partiamo dal processo prima dell’acquisto:

La gente che si fermava a visionare queste pietre da giardino, rimaneva come già detto molto entusiasta di questi esemplari di rara bellezza, ma però si faceva delle domande, che nel loro cervello balenavano:

  • Ma si scoloriscono?
  • Dureranno all’esterno?
  • Saranno tossiche?
  • E con l’acqua andranno via?

Queste sono state le prime domande, legittime da parte dei visitatori dello stand, ai quali mi sono rivolto facendo capire loro che queste non sono delle banali pietre da giardino verniciate, ma sono frutto di un processo di lavorazione e trattamento che sono la punta dell’iceberg di anni e anni di studio, e soprattutto di un ingrediente segreto, scoperto per puro caso mentre stavamo facendo delle apposite prove.

Il caso ha voluto che sabato siamo stati accolti da un grosso temporale che purtroppo ha impedito alle persone di girare per la fiera e visitare quindi il nostro stand, un acquazzone terribile che ha un pò rovinato i piani del Festival, ma noi non ci siamo persi d’animo, abbiamo cercato di tirare fuori da questo episodio negativo, una cosa straordinaria, che è quello di dare delle risposte concrete alle persone, che per mille motivi si ponevano delle domande sulle nostre pietre e sulla loro consistenza.

Il giorno seguente e quindi domenica finalmente a Roma ritornava a risplendere il sole, e quindi il grande afflusso di gente che era incuriosita e interessata ai nostri prodotti, e quale migliore occasione per fargli notare che queste pietre sottoposte al terribile acquazzone e al temporale del giorno precedente non avevano perso e non hanno nemmeno accennato di perdere il loro splendore?

Si è proprio così, la bontà di queste pietre da giardino( bontà non intesa come bontà culinaria eh 🙂 è stata in un certo qual senso “certificata” dal temporale abbattutosi il giorno precedente, mi sono messo a far toccare con mano la loro consistenza, la loro assoluta impermeabilità all’acqua, tanto che abbiamo avuto delle richieste esagerate di fornitura che ci è stato impossibile soddisfare tutte le persone che ne facevano domanda.

La gente è rimasta sorpresa da come le Rockolors non sono state minimamente toccate e infastidite da questo brutto episodio, anzi, hanno favorito il drenaggio dell’acqua nel terreno e sono tornate più belle di prima!

La loro reazione è stata proprio come quando vedi una bella ragazza e pensi che abbia il cervello di gallina, perchè la natura già tanto gli ha donato, e invece scopri che oltre che alla bellezza ha anche un’intelligenza sopra la media, è un pozzo di conoscenza e  scopri che è pure brava a cucinare!

Al 99% per quella ragazza perdi la testa, perchè oltre al folgore iniziale dovuto dal suo aspetto estetico, ti ritrovi davanti una persona con ben altre doti che sono ancora più importanti e più nobili di un effimero aspetto esteriore.

Devo dire che sono rimasto molto ma molto più soddisfatto, non tanto dall’espressione di gioia che hanno avuto i nostri visitatori alla visione delle pietre colorate e dal loro aspetto impattante, ma il mio entusiasmo è dovuto dall’ aver fatto percepire alle persone che oltre alla bellezza c’è di più, che non sono degli oggetti fini a se stessi, ma sono delle veri e propri materiali resistenti in maniera estrema alle più svariate tipologie di attacco di agenti atmosferici.

E’ stata un esperienza fantastica ed è ancora la prima, torno a casa con un enorme soddisfazione per vedere che quello che da anni sto studiando viene percepito dalle persone, che non si fermano alla sola bellezza chiaramente, ma si fanno giustamente delle domande, a cui abbiamo saputo dare una risposta certa, anche grazie al Dio Giove che ci ha dato subito la possibilità di testare immediatamente queste meravigliose creature.

Alla prossima, 😉

Riky

PS: Vuoi testare la veridicità delle mie parole?

Richiedi una campionatura delle pietre clicca qui

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi